posted at 1:09 pm on Tuesday
with 0 notes / reblog

“ Mi chiamo Amy ho cinque anni, mia sorella si chiama Lilith e ne ha 16.
Lilith una volta è tornata a casa piangendo, ma mi ha detto di non dirlo alla mamma e che andava tutto bene.
Lilith a volte si chiude in bagno per ore dopo aver cenato.
Lilith ha tutti i temperini rotti, ma non so perché.
Lilith nasconde sempre le mani nelle maniche.
Lilith ha sempre i maglioni lunghi.
Lilith a volte fissa il vuoto per lunghi istanti.
Lilith ha sempre la musica nelle orecchie e non mi sente quando parlo.
Lilith ha sempre dei graffi sulle braccia ma dice che è stato il nostro gatto.
Lilith ha smesso di mangiare i dolci che fa la mamma.
Lilith ha smesso di mangiare la pizza che fa la mamma.
Lilith ha smesso di mangiare l’arrosto che fa la mamma.
Lilith non si porta più la merenda a scuola.
Lilith ha smesso di mangiare i panini buonissimi della mamma.
Lilith ha smesso di mangiare.
Lilith beve tanta acqua.
Lilith a volte mangia, ma dopo scappa in bagno, non capisco perchè.
Lilith viene sempre sgridata dalla mamma perché a scuola va male.
Lilith va a scuola senza zaino.
Lilith oggi non è tornata da scuola.
La mamma oggi piange.
Lilith oggi mi è mancata.
La mamma continua a piangere, anche papà piange.
Lilith ha dimenticato il telefono sul mio letto e continua a suonare.
Lilith non è tornata ed è sera.
Mamma e Papà mi hanno lasciata dalla nonna tutto il giorno oggi.
Mamma e Papà sono tornati piangendo oggi.
Lilith non c’è più. “

posted at 12:13 pm on Tuesday
with 9 notes / reblog

Finisce un anno di merda, ne comincia un altro: semplice, no?

Ecco che ritorna la depressione e la canzone che sto ascoltando non mi aiuta, anche se non riesco a smettere di ascoltarla.

Penso sempre al fatto di essere una sfigata. So per certo di esserlo. La mia vita è piatta, non succede mai niente di emozionante, da togliermi il fiato. La mattina mi alzo, vado a scuola, ritorno a casa, faccio i compiti, mangio, sto al computer, leggo, dormo e poi si ricomincia da capo ogni fottuto giorno.

Tralasciando poi il fattore “amore”, su cui ormai ho messo una pietra grande quanto una casa, primo perché nessuno mi si fila, secondo perché facendo così, pensavo di divertirmi di più. Invece no: tolto un pensiero ho comunque una vita di merda

In questi anni dovrei fare le peggiori cazzate perché poi non le potrò fare mai più. Invece rimango a casa, a deprimermi su questo. 

Me lo merito, infondo. Non ho mai fatto niente per far diventare movimentata la mia esistenza.

Fa male, troppo male. Vi prego, ditemi che tutto questo finirà prima o poi.

posted at 4:42 pm on Monday
with 35 notes / reblog
posted at 4:41 pm on Monday
with 5 notes / reblog
posted at 4:39 pm on Monday
with 7 notes / reblog
posted at 4:38 pm on Monday
with 20 notes / reblog

What seemed like a good idea has turned into a Battlefield.

posted at 11:03 pm on Saturday
with 9 notes / reblog
posted at 11:02 pm on Saturday
with 12 notes / reblog
posted at 11:09 am on Saturday
with 5 notes / reblog
posted at 11:08 am on Saturday
with 10 notes / reblog
posted at 11:07 am on Saturday
with 200 notes / reblog